Vedi profilo

Esci il vocabolario che lo linko - Bùcs - # 9 S2

La grande polemica su “esci il cane” e la grande proposta del linguista Antonelli per un museo della
Esci il vocabolario che lo linko - Bùcs - # 9 S2
di Bùcs • Newsletter #38 • Visualizza online
La grande polemica su “esci il cane” e la grande proposta del linguista Antonelli per un museo della lingua italiana rivitalizza l'annosa e tutta italica questione della lingua.
Bùcs consiglia disincanto e coscienzioso distacco: leggete senza paura di uscire il cane e metabolizzate le parole lette facendovi aiutare dalle risorse online che abbiamo cercato e selezionato per voi.
Leggete per amor delle parole, senza un fine, nemmeno quello lieto ché non è di questo mondo, nemmeno nelle favole di Andersen che vi regaliamo questa settimana.

Tutto l'italiano, online
Ci sono tante buone ragioni per leggere. Ma tra le poche ragioni oggettive c'è la crescita del proprio lessico personale.
Secondo il fondamentale Vocabolario di base della lingua italiana (qui la nuova edizione in pdf) di Tullio De Mauro i lemmi più frequentemente usati nella nostra lingua sono circa 2.000.
Pensavate di usarne di più? E sopratutto, vi piacerebbe usarne di più?
Se volete sfidare uno dei principi di base della linguistica, ovvero quello dell'economicità di Martinét (il parlante è naturalmente portato a minimizzare il sistema linguistico per ottenere un “miglior risultato funzionale” con il “minore sforzo possibile”) avete due strade: leggervi dalla A alla Z i dizionari o semplicemente leggere buoni libri.
Oppure, come sempre, cercare una terza via: leggere con la massima consapevolezza linguistica approfondendo il significato delle parole meno note che incontrate.
Se siete lettori digitali sapete bene che basta un click o un tap per accedere ai dizionari che avrete installato nel vostro e-reader ma se l'obiettivo è arricchire il vostro dizionario e magari farvi un'idea migliore dello straordinario mondo di studi e ricerche che sta dietro le parole scritte e parlate, eccovi una lista di risorse.
Lista super-selezionata, perché lo sforzo sia il minore possibile.
Dizionari della Lingua italiana
Uso corrente: Il nuovo De Mauro, di facile consultazione e curato da un grande linguista.
Sinonimi e contrari: Il Treccani Sinonimi, tra i meno peggio di quanto si possa trovare online.
Ortografia e pronuncia: Il DOP, ormai datato ma unico e curato dai più grandi linguisti italiani del ‘900 (in alternativa provate il VOCABOLaudio).
Etimologico: Il DELI, origine e la storia di circa 47.000 parole. Online dovete accontentarvi del datato Pianigiani.
Storico: Il Tommaseo Bellini, dallo scrittoio di D'Annunzio al vostro smartphone grazie alla Crusca e a Zanichelli
Atlanti linguistici e dialettali
Per conoscere e scoprire l'universo delle parole dialettali e regionali sulle mappe. C'è da perderci le giornate!
Atlante linguistico ed etnografico dell'Italia e della Svizzera meridionale: AIS
Atlante della lingua quotidiana: ALIQUOT
Vivaio acustico lingue e dialetti italiani: VIVALDI
Free Book: 40 novelle
A mille ce n'è nel mio cuore di fiabe da narrar… Per esempio: il brutto anatroccolo, il soldatino di piombo (che in realtà era di stagno), la piccola fiammiferaia, la principessa sul pisello, la sirenetta e persino i vestiti nuovi dell'imperatore. Tutte fiabe che conosciamo da sempre e sono patrimonio comune di tutti i bambini e i grandi. Eppure hanno un autore: Hans Christian Andersen. Ma chi conosce davvero la versione originale scritta dallo scrittore danese? Le sue fiabe sono ben più profonde e “strutturate” di quel che ci siamo raccontati finora. E il lieto fine non è scontato.
Hans Christian Andersen, 40 novelle, prima traduzione italiana, undecima edizione con una lettera di Giosue Carducci, 1941
Tempo di lettura: 7 ore
Voto Medio Goodreads: 3.59 - Anobii: 3.5
Leggi ora:
Bùcs World
Avete curiosità, richieste, libri introvabili: Scriveteci!
E non dimenticate di scaricare e far scaricare Bùcs dall’App Store (iphone e ipad) e dal Google Play Store (Android).
Ti piace questa newsletter?
Bùcs
di Bùcs

Innovazione, futuro digitale (e non) del libro e della lettura. E un free ebook.

Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Bùcs con Revue.