Vedi profilo

L'ebook, di carta - Bùcs - #14 S2

Ci siamo incartati. Accartocciati nelle nostre abitudini che rifiutiamo di abbandonare: le nostre let
L'ebook, di carta - Bùcs - #14 S2
di Bùcs • Newsletter #43 • Visualizza online
Ci siamo incartati.
Accartocciati nelle nostre abitudini che rifiutiamo di abbandonare: le nostre letture sono prevalentemente cartacee. Incartapecoriti perché così dicono le statistiche: la lettura digitale non decolla (almeno in Italia).
Ma noi di Bùcs non molliamo e proviamo la scartocciatura del libro. Sì proprio di quello cartaceo.
È possibile applicare alla carta stampata i tanti vantaggi del libro digitale?
Proviamo a spiegarvi come, cercando di superare dilemmi e dissidi interiori, che molto meglio di noi raccontava il celebre medico austriaco autore del racconto in regalo questa settimana.
Buone letture aumentate!

Il digitale al servizio del cartaceo
Il libro digitale ha i suoi porchi vantaggi:
  1. Lo puoi sottolineare senza rovinarlo
  2. Puoi condividere un brano con i tuoi amici
  3. Puoi sapere quanto tempo ci vuole a leggerlo e quanto tempo ti manca per finirlo
  4. Puoi aggiungere tutte le note che vuoi, lunghe quanto vuoi
  5. Se non sai cos'è l'onagrocrazia selezioni col dito la parola e la cerchi in un amen (e vedrai che ti servirà di questi tempi)
  6. Se te la cavi con lo spagnolo ma non così bene puoi legger Borges in originale con qualche aiuto
  7. Puoi cercare una frase, un personaggio, un luogo senza lo sfogliamento compulsivo
  8. Puoi farti leggere il testo da un lettore robotico
e forse tanti altri su cui ora sorvoliamo.
Ci siam chiesti: ma se volessi replicare al meglio l'esperienza della lettura digitale quando ho in mano un libro cartaceo?
La risposta è yes I can. Perché grazie ad una app americana aggiungo alla lettura tradizionale almeno i primi 4 vantaggi. Per il quinto e il sesto mi faccio aiutare dal mio assistente vocale di fiducia e per il settimo e l'ottavo non ho speranza: devo cedere al formato digitale.
Aiutino: i più avventurosi e spendaccioni possono sempre spegnere lo smartphone e farsi aiutare per annotazioni, traduzioni e lettura robotica, adottando un digital highlighter.
Free Book: I morti tacciono
Se avete interpretato la lettura (e magari l'opzione digitale-cartaceo) come un'alternativa tra mondi paralleli, tra personalità doppie, tra reale e immaginario, tra interiore ed esteriore. Se siete ossessionati dalla morte, dal sesso, dalle vostre fantasie più segrete, se siete addirittura ossessionati dalle vostre ossessioni al punto di farne letteratura, arte, sogno. Se il vostro mondo onirico ha la meglio sul mondo reale, e siete pure un filino depressi, allora ci sono solo due possibilità: o avete bisogno di Freud, oppure siete Arthur Schnitzler.
Arthur Schnitzler, I morti tacciono, prima ed. 1896, trad. it. 2016
Tempo di lettura: 30 minuti
Voto Medio Goodreads: 3.83 - Anobii: 4.00
Leggi ora:
Bùcs World
Avete curiosità, richieste, libri introvabili: Scriveteci!
E non dimenticate di scaricare e far scaricare Bùcs dall’App Store (iphone e ipad) e dal Google Play Store (Android).
Ti piace questa newsletter?
Bùcs
di Bùcs

Innovazione, futuro digitale (e non) del libro e della lettura. E un free ebook.

Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Bùcs con Revue.