Vedi profilo

L'insostenibile leggerezza del magazine - Bùcs - #22 S2

Le distrazioni dalla lettura di libri non mancano, ma perché rinunciare all'ebbrezza di sfogliare dig
L'insostenibile leggerezza del magazine - Bùcs - #22 S2
di Bùcs • Newsletter #51 • Visualizza online
Le distrazioni dalla lettura di libri non mancano, ma perché rinunciare all'ebbrezza di sfogliare digitalmente migliaia di riviste?
Poi ci son anche riviste che ai contenuti ci tengono, editori coraggiosi che lanciano nuove iniziative col crowdfunding, editori “tradizionali” che provano a mescolare il formato libro con quello più leggero e fotografico del magazine.
Nel frattempo a Segrate si liberano della più importante community italiana di lettori e a Cupertino ragionano su come dare degli obiettivi ai lettori digitali.
Il nostro obiettivo? Leggere in un'ora il corto-romanzo La croce azzurra, il free book settimanale, in cui per la prima volta appare Padre Brown.
Buone letture.

Tutta l'edicola in un'app
In attesa dell'arrivo in Italia di Apple News potete provare il Netflix delle riviste per soli €0,99 (per i primi due mesi). Rinunciate ad un caffè e avrete l'alibi per poter passare l'estate leggendo sul vostro smartphone quella rivista di gossip che vi vergognate a comprare in edicola.
Riviste "minori"
Queste non le troverete nell'edicola di Readly. Son destinate a un pubblico minore, per numeri s'intende.
Ve le segnaliamo per il coraggio e la novità editoriale.
Quasi Libri
Non son riviste, non sono libri. In Giappone si chiamano mook, in Italia non esistevano prima del bel progetto editoriale di Iperborea.
Anobii da Segrate a Torino
Mondadori ci credeva alle community di lettori: nel 2014, spendendo qualche milione di euro, acquisì Anobii, e lo sviluppò, non senza difficoltà. Dal 1 giugno il social librario passa ad una società di sviluppo software, la torinese Ovolab. C'è già chi ha pensato di migrare i propri dati verso Goodreads.
Riusciranno gli ingegneri di Ovolab a convincere il milione di iscritti a rimanere fedeli al servizio inventato da Greg Sung?
Addio caro vecchio iTunes
Apple ha (finalmente!) deciso di chiudere iTunes. La musica finisce in Apple Music, i film in Apple TV, i podcast in Apple podcast e gli audiolibri in Apple Books.
Altra notizia Apple per noi rilevante è una funzionalità di Apple Books prevista per fine anno: reading goal. Riusciranno a Cupertino a gamificare la lettura?
Free Book: I migliori racconti di Padre Brown
«O è un genio o è un idiota», disse il medico che visitò Chesterton bambino, un po’ ritardato o solo un po’ distratto. E come lui il suo protagonista, un prete tontolone di provincia: solo apparentemente tontolone, ma in realtà disinteressato alle cose materiali. Guarda altrove, Padre Brown, perché guarda dritto nell'anima. Il suo vero bersaglio non è il malvivente ma la cattiva coscienza che combatte nei carnefici quanto nelle vittime, proponendo una nuova prospettiva di vita. 
Gilbert Keith Chesterton, La croce azzurra, da I migliori racconti di Padre Brown, prima edizione italiana 2012
Tempo di lettura: 1 ora
Voto Medio Goodreads: 3.00 - Anobii: 3.50
Leggi ora:
  • Ebook (gratis su BùcsClub)
  • Ebook in inglese (gratis su Project Gutenberg)

Bùcs World
Avete curiosità, richieste, libri introvabili: Scriveteci!
E non dimenticate di scaricare e far scaricare Bùcs dall’App Store (iphone e ipad) e dal Google Play Store (Android).
Ti piace questa newsletter?
Bùcs
di Bùcs

Innovazione, futuro digitale (e non) del libro e della lettura. E un free ebook.

Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Bùcs con Revue.