Vedi profilo

Libri della folla - Bùcs - #30 S2

Secondo una ricerca di Google nel mondo erano stati publicati sino al 2010 circa 130 milioni di libr
Libri della folla - Bùcs - #30 S2
di Bùcs • Newsletter #59 • Visualizza online
Secondo una ricerca di Google nel mondo erano stati publicati sino al 2010 circa 130 milioni di libri. Un numero destinato ad aumentare velocemente considerando che solo negli Stati Uniti si pubblicano ogni anno, mettendo nella conta anche le auto-pubblicazioni, circa un milione di libri.
Quanti di questi vengano letti o per lo meno acquistati è un altro paio di maniche: autori ed editori ci provano. Metti poi che qualche lettore sulla strada lo si trovi.
E se invece si publicassero solo i libri che vogliono i lettori?
E’ quanto promettono le piattaforme di crowdfunding: gli autori presentano il loro progetto editoriale e la folla decide i libri che vuole pre-acquistare. C'è chi è convinto che sia questa la strada giusta dell'editoria del prossimo futuro. Non fosse che lo è stata anche nel passato, come il primo romanzo di Charles Dickens che questa settimana vi regaliamo.
Buone letture.

Il crowdfunding editoriale
La pratica di finanziare un progetto raccogliendo pochi soldi da tante persone tramite piattaforme internet nasce intorno alla metà degli anni 2000 proprio per aiutare a far nascere prodotti creativi: musica, arte, teatro e libri. Prodotti che difficilmente trovano finanziamenti nei canali tradizionali.
L'idea ha funzionato, tanto che esistono migliaia di piattaforme di crowdfunding, globali, locali, generaliste e specialistiche.
Con qualche variante il meccanismo funziona più o meno così: l'autore presenta un progetto editoriale, fissa l'ammontare economico da raccogliere, dichiara cosa darà in cambio alla folla finanziatrice e, se raggiunge l'obiettivo, pubblicherà il libro e lo spedirà ai lettori.
Non son mancate le truffe ma ogni anno migliaia di autori in tutto il mondo raccolgono soldi per pubblicare opere che sicuramente saran vendute. Proprio perché vengono scritte e pubblicate solo se ottengono il finanziamento necessario.
Protagonisti del crowdfunding editoriale sono gli autori americani ma tra i libri di maggior successo finanziati dalla folla ci sono le Storie della buonanotte di Elena Favilli e Francesca Cavallo: la prima edizione di Good Night Stories for Rebel Girls ha raccolto oltre un milione e duecentomila dollari.
Tutti prima di pubblicare il libro.
Qui sotto passiamo in rassegna le più importanti piattaforme con attenzione a quelle dedicate al mondo dei libri, sconfinando per territori similari ma che comunque mettono al centro due attori fondamentali: l'autore che presenta l'opera e il lettore che ne decreta il successo pre-acquistandola.
Qualche link di approfondimento inoltre, per stimolare la vostra curiosità e convincervi a provarci anche voi con quel manoscritto da troppo tempo dimenticato nel cassetto.
Free Book: Il Circolo Pickwick
Ma non si inventa niente. La pubblicazione per sottoscrizione è stata per secoli il modo più diffuso per vendere libri, per lo meno finché il libro è stato un oggetto artigianale e di pregio. Persino l'Encyclopédie di Diderot e D'Alembert fu pubblicata per crowdfunding. Ma non temete, non vi regaleremo oggi una riproduzione anastatica dell'Enciclopedia illuminista. Bensì un testo letterario molto più leggibile e sollazzevole. Il Circolo Pickwick fu il primo romanzo di Charles Dickens e fu un vero caso editoriale. Pubblicato in diciannove fascicoli a cadenza mensile, scatenò una vera e propria febbre nell'attesa di ogni puntata. Niente male come startup. Ma bisogna ammettere che l'autore, per quanto esordiente, prometteva davvero bene.
Charles Dickens, Il Circolo Pickwick, 1836
Voto medio Goodreads: 3.83. Voto medio Anobii: 4.00
Tempo di lettura: 23 ore
Leggi ora:
Bùcs World
Avete curiosità, richieste, libri introvabili: Scriveteci!
Avete mai provato la Bùcs app? Scaricatela dall’App Store (iphone e ipad) e dal Google Play Store (Android).
Ti piace questa newsletter?
Bùcs
di Bùcs

Innovazione, futuro digitale (e non) del libro e della lettura. E un free ebook.

Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Bùcs con Revue.