Vedi profilo

Pagati per leggere - Bùcs - # 10 S2

Questa settimana vi mettiamo alla prova regalandovi un prezioso, rarissimo e lombardissimo testo tea
Pagati per leggere - Bùcs - # 10 S2
di Bùcs • Newsletter #39 • Visualizza online
Questa settimana vi mettiamo alla prova regalandovi un prezioso, rarissimo e lombardissimo testo teatrale. Se avrete voglia di affrontare il pdf dell'opera del grande Gianni Brera, sarete promossi all'ultimo glorioso stadio dell'universo librario: il lettore pagato per leggere.

Quando il passaparola è remunerato
Lo ripete annualmente l'Associazione Italiana degli Editori: il passaparola di amici e familiari è il primo strumento di marketing per vender libri.
E allora perché questa spontanea quanto antica attività non viene adeguatamente remunerata?
Noi di Bùcs sosteniamo che il lettore debba esser centrale nel sistema editoriale, anche per promuovere le vendite. Più leggi e più diventi protagonista nella comunicazione editoriale. Dunque più leggi e più dovresti essere premiato. Anzi pagato.
Cari editori acquisire nuovi lettori ha un costo di promozione? Non disperdete i vostri magri budget di marketing e concentratevi sul lettore: le infinite strade del digitale vi potrebbero aiutare.
Dal nostro piccolo osservatorio indichiamo quella maestra: la strada dell'affiliazione. Nulla di nuovo: l'appassionato affiliato lettore recensisce, suggerisce, dunque promuove un libro, e l'affiliante gli riconosce una percentuale su ogni copia venduta.
E visto che gli editori nicchiano, Il Commerciante è diventato la principale fonte di guadagno per i lettori virtuosi.
Ma non c'è solo Amazon e le affiliazioni. Ci sono altri modi per esser pagati per leggere. Non tantissimi, ma se leggete e avete voglia, tempo, e un minimo di conoscenze del mondo digitale, un piccolo tesoretto lo potrete accantonare. Naturalmente per disperderlo immediatamente in nuove letture.
BLOGGING
Le recensioni prima di tutto. Scrivetene molte e cercate di raccoglierle in un vostro blog. Scegliete magari una nicchia ma per una community numerosa. Posizionate bene i link di affiliazione e sperate che i vostri lettori il libro lo comprino da quei link. Ma non è finita. Provate a diventare recensori per professione o ad utilizzare piattaforme di blogging come Medium che prevedono forme di pagamento per chi ci scrive.
Se vi basta ottenere dei libri al posto di denaro fate qualche tentativo con siti italiani e internazionali, ma prima imparate dai più bravi.
BOOKTUBING
Spregiudicatezza e bella presenza aiutano molto per diventare lettori pagati su Youtube. Qui non si vive di affiliazioni ma di visualizzazioni: Youtube condividerà parte dei propri profitti pubblicitari.
Una manciata di video alla settimana dalla vostra biblioteca vi possono aiutare a render meno dispendiosa la vostra passione. O a farla diventare la vostra principale forma di sopravvivenza.
Ci è riuscita Christine Riccio in Nord America. I nostri calcoli ci dicono che guadagna mediamente $200 dollari a video.
In Italia, segnaliamo Ilenia Zodiaco, che con i suoi oltre 52.000 abbonati e oltre 7 milioni di visualizzazioni dovrebbe guadagnare mediamente sui €30 euro a video. circa €15.000 da quando ha iniziato a fare recensioni su youtube 8 anni fa.
Per farvi un'idea ecco la lista dei più influenti booktubers.
BOOKSTAGRAMMING
Per i distratti ricordiamo che del fenomeno bookstagram abbiamo già parlato. A differenza dei bloggers affiliati e dei booktubers visualizzati, qui conta diventare dei veri book influencer. Saranno le case editrici a farsi avanti, a intasare di libri le vostre stanze, a chiamarvi come testimonial a fiere e saloni.
Tra i lettori italiani che se la campano bookstagrammando segnaliamo la napoletana Carmen Borrelli e Francesca Crescentini meglio nota per #libriniTegamini. Oltre oceano si associano e fanno gruppo, come quelli di Obvious State.
VARIE ED EVENTUALI
Free Book: Mille e non più Mille
«Chi sa lavorare e viene a Milano è un uomo libero». Ed ecco una storia della milanesità raccontata da un cronista esperto. La vicenda, ambientata nella Pavia del 999, descrive un mondo in cui le credenze religiose caratteristiche dell'alto Medioevo stanno tramontando e non c'è più posto per città come Pavia che tentano di salvare i propri privilegi feudali. Al contrario emergono città nuove, come Milano, operose e che non temono la fine del mondo ma sanno che il proprio futuro passerà dalle mani di chi lavora.
Gianni Brera, Mille e non più Mille, 1999
Tempo di lettura: 1 ora
Leggi ora:
  • Ebook (gratis su BùcsClub)
Bùcs World
Avete curiosità, richieste, libri introvabili: Scriveteci!
E non dimenticate di scaricare e far scaricare Bùcs dall’App Store (iphone e ipad) e dal Google Play Store (Android).
Ti piace questa newsletter?
Bùcs
di Bùcs

Innovazione, futuro digitale (e non) del libro e della lettura. E un free ebook.

Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Bùcs con Revue.